OpenIncet

Open Incet in mostra alle OGR

Open Incet è in mostra alle OGR di Torino all’interno di Nub, new Urban Body.

Nub è una mostra itinerante racconta nuove modalità di abitare, lavorare, incontrarsi e fruire dei servizi che riflettono l’evoluzione della città verso nuove forme di  organismi urbani multifunzionali che, come parti autonome di un unico corpo, rispondono in modo flessibile e adattivo all’esigenza di ognuno di costruire il proprio palinsesto quotidiano, usufruendo di volta in volta di tutto quello che la città può offrire. Open Incet risponde in pieno alla descrizione, rappresentando un’importante risultato di rigenerazione urbana e un laboratorio urbano di innovazione aperta.

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

EVENTO PROGETTO RETE BARRIERA/AURORA

Si è conclusa la prima fase del progetto di creazione di un portale interattivo dedicato ai quartieri di Aurora e Barriera di Milano. Il sito web visitabile all’indirizzo  http://www.vivoin.it/ costituisce il primo step per la creazione di un “media di comunità”, di uno strumento virtuale (un portale per il territorio di barriera di milano ed aurora) che serva a radunare tutte gli eventi e tutte le realtà che qui operano. L’altro obiettivo come media di comunità è che sia anche uno strumento per tutte le associazioni del territorio, anche le più piccole, per migliorare la collaborazione e la cooperazione.
Sabato 18 gennaio presenteremo i risultati presso la sala polivalente della Circoscrizione 6 nei locali adiacenti la Biblioteca Primo Levi, alla presenza dei presidenti delle Circoscrizioni 6 e 7, Carlotta Salerno e Gianluca Deri.

PROGRAMMA
ore 11.00 saluti istituzionali
ore 11.15 presentazione dei risultati del progetto
ore 11.45 illustrazione del portale di comunità vivoin.it
a seguire piccolo rinfresco a chilometro zero con prodotti del territorio

Ingresso libero.

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

Call SENSENET Torino

Open Incet – Open Innovation Center Torino, in collaborazione con la Fondazione Giacomo Brodolini e i suoi partner, lancia una Call per reclutare manager e responsabili delle risorse umane di imprese sociali e organizzazioni attive nel terzo settore.

I soggetti interessati parteciperanno a un corso pilota di formazione gratuito di una giornata sui temi legati a Diversity & Inclusion (D&I) e gestione delle risorse umane all’interno della propria organizzazione. L’attività è promossa nell’ambito del progetto SENSENET, finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma Erasmus +.

SENSENET è un progetto Erasmus + a cui la Fondazione Giacomo Brodolini partecipa come partner italiano del Consortium. Il progetto si propone di creare un modello di rete di apprendimento a supporto di manager e HR delle imprese dell’economia sociale, per affrontare le sfide nel reclutamento, il benvenuto e il mantenimento delle persone vulnerabili all’interno della loro organizzazione. Oltre all’Italia, sono coinvolte all’interno del progetto altre 6 organizzazioni provenienti da Danimarca, Francia, Portogallo e Romania.

Cerchiamo 25 manager e responsabili delle risorse umane di imprese sociali e organizzazioni attive nel terzo settore e nell’Economia Sociale che abbiano almeno 5 dipendenti.

Una quota pari al 20% dei posti è dedicata a giovani imprenditori/imprenditrici che abbiano avviato una startup o un’impresa nell’ambito dell’innovazione sociale.

La Call è aperta anche a formatori e formatrici attivi/e nel Terzo Settore interessati ai temi della D&I.

I beneficiari selezionati avranno la possibilità di partecipare a una giornata di formazione pilota, che riguarderà una selezione dei contenuti relativi al corso di formazione offerto da SENSENET

I partecipanti avranno anche la possibilità di conoscere e testare il Performance Assessment Tool sviluppato dal progetto SENSENET e accessibile gratuitamente online, per un’autovalutazione sui bisogni formativi personali in ambito Diversity & Inclusion.

Il corso completo, fruibile online dalla seconda metà del 2020 su una piattaforma dedicata, consisterà in 6 moduli didattici, per un totale di 60 ore di formazione online e sarà somministrato in modalità blended learning.

Le attività permetteranno ai partecipanti di entrare in contatto con il network transnazionale creato attraverso le attività del progetto e opportunità internazionali.

Ai partecipanti verrà richiesto di firmare una dichiarazione di impegno a garanzia della propria disponibilità a partecipare a tutte le attività previste dal programma.

I partecipanti potranno inoltre usufruire di uno sconto sulla quota di iscrizione per partecipare alla X edizione del Master in Diversity Management e Gender Equality, organizzato dalla Fondazione Brodolini.

Come partecipare

Per partecipare alla selezione occorre compilare il modulo di adesione scaricabile all’indirizzo fondazionebrodolini/Sensenetcall e inviarlo all’indirizzo email info@openincet.it, citando nel subject del messaggio “Call for SENSENET Pilot Testing” entro le ore 24.00 del giorno 15 Gennaio 2020.

Al modulo di adesione vanno allegati:

  • il curriculum vitae

La selezione dei partecipanti avverrà sulla base dei materiali inviati. In alcuni casi, la commissione selezionatrice potrà chiedere un colloquio via Skype.

I selezionati riceveranno conferma tramite e-mail entro il 20 gennaio 2020.

Le attività in presenza del corso pilota di formazione sono previste per il giorno 22 gennaio 2020 dalle 13.30 alle 18.30 presso il Centro Open Incet, Piazza Teresa Noce 17, 10155 Torino.

La sede del corso è Open Incet, Piazza Teresa Noce 17, 10155 Torino.

Per maggiori informazioni scrivere all’indirizzo email info@openincet.it

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

Progetto digitALL di APID

Venerdì 13 e sabato 14 dicembre Open Incet ospiterà un evento legato al progetto digiTALL, realizzato da APID Imprenditorialità Donna insieme con il Comitato IF della Camera di Commercio di Torino. L’obiettivo è quello di fornire nuovi strumenti alle giovani donne legate alle carriere STEM:

  • l’idea di digitalizzazione e d’innovazione aziendale della piccola e media impresa
  • educare alla diffusione di nuove tecnologie digitali a supporto delle PMI sul territorio
  • incentivare la nascita di nuove imprese digitali.

Il progetto si sviluppa su 3 fasi nelle quali saranno svolte una serie di attività affini a PID-Punto Impresa Digitale della CCIAA Torino e DD-Donne Digitali (progetto pilota):

  1. SENSIBILIZZAZIONE & ORIENTAMENTO-coinvolgimento di 100 giovani studentesse, sia nella narrazione di storici role model femminili di successo, sia nel mondo della carriera imprenditoriale.
  1. DIGITALCOMPETITION-pitch dei progetti imprenditoriali delle studentesse e networking tra reti ed enti (incubatori, acceleratori, hub digitali, innovation centre, centri di ricerca, istituti e scuole).
  1. ANALISI & PROGETTAZIONE- Analisi sul territorio delle imprese esistenti mediante questionario ad hoc, scenari e livello di digitalizzazione, successiva customizzazione degli interventi.

Il focus sarà incentrato sulla trasformazione digitale dell’impresa al femminile, reso possibile grazie ad incontri e project work che saranno il punto di partenza per il Digital Mentoring disposto dal PID, il quale fornirà supporto alla fase di progettazione.

 

Per maggiori informazioni contattare APID Torinio: apid@apito.it

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

Evento Innovator

Ieri ad Open Incet si è tenuto il workshop “Leading innovation in local administrations: how to create and sustain change through creative communities” nell’ambito del progetto Innovator della Città di Torino, finalizzato a stimolare processi di innovazione all’interno dell’amministrazione comunale. L’incontro è arricchito dallo scambio di buone pratiche con la Città di Rotterdam.

Workshop Leaders: Jochem H. Cooiman Strategic Advisor on Innovation, City of Rotterdam, John de Ruiter Project Leader for Innovation, City of Rotterdam, Fabio Sgaragli Head of Innovation, Fondazione G. Brodolini

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

POWERCODERS TORINO-INFO SESSION

Powercoders è un’accademia di programmazione per rifugiati e migranti, che offre loro corsi gratuiti per poi inserirli con tirocini retribuiti nel settore IT (Information Technology).

Il primo corso intensivo in Italia si terrà a Torino!

Sei un/una rifugiato/a appassionato/a di tecnologia e vorresti diventare un/una esperto/a del settore?

Sei alla ricerca di sviluppatori o esperti IT per far crescere il tuo business?

Vorresti donare il tuo tempo per aiutare un rifugiato ad inserirsi con successo in azienda?

Sei uno studente di informatica e vorresti mettere in pratica quello che hai studiato condicendo dei worshops?

Per tutto questo, e molto di più, Powercoders è quello che fa per te!

Il 30 ottobre 2019 vieni a conoscere il programma e il team di Powercoders, presso Open Incet. Il programma è finanziato da Reale Foundation, Compagnia di San Paolo, Fondazione Accenture, Fondazione La Stampa-Specchio dei Tempi e vede la collaborazione dell’UNHCR.
******************************************************************************************************

AGENDA

18:00 – Saluti e benvenuto

18:15 – Presentazione di Powercoders Torino

18:45 – Q&A

19:30 – Aperitivo e networking

*****************************************************************************************************

LA PARTECIPAZIONE E’ GRATUITA ATTRAVERSO REGISTRAZIONE SU EVENTBRITE:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-powercoders-torino-info-session-78324912923?fbclid=IwAR2F8K-ECVOBVV7B4jU0dJw68dCxDtVWF1dz_10vcdWUny9_rgi7Kw9uG2A

 

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

24/10/2019 TERZA EDIZIONE DI OIS-OPEN INNOVATION SUMMIT

Si avvicina la Terza Edizione dell’Open Innovation Summit che avrà luogo il 24 ottobre presso Open Incet e che vedrà molti esperti confrontarsi sul tema della “Città come piattaforma”.

Il termine piattaforma è stato finora utilizzato principalmente nel settore delle ITC, recentemente è stato adottato anche nel settore aziendale, al fine di definire modelli di business nati da poco, che prosperano su un loop di feedback circolare e rafforzante,  dove i producers e i consumers si uniscono per diventare “prosumers” in un sistema iterativo, interattivo e interdipendente, in cui tutti i partecipanti contribuiscono ad aumentare il valore di ogni transazione e dell’intera piattaforma.

Al giorno d’oggi le piattaforme di business sono disponibili in un’ampia varietà di forme e dimensioni, sebbene, in seguito alla trasformazione digitale, l’opportunità di includere più players nel gioco è diventata  una sorta di monopolio in molti settori.

Poiché i regolatori, principalmente in Europa, stanno cercando di mantenere il gioco aperto e inclusivo, molti sostengono e sperimentano la missione di capovolgere la piramide e restituire alla società la nozione di un campo di gioco inclusivo e uniforme.

Man mano che il dibattito e la sperimentazione procedono, alcuni hanno iniziato ad associare il termine piattaforma alle città, facendo nuovamente riferimento principalmente alla possibilità di andare oltre il concetto di smart city, offrendo ai cittadini i vantaggi di una piattaforma aperta che interconnette e scambia flussi di open data che informano e coinvolgono la comunità nel tentativo di trasformare un territorio in un bene il cui valore è condiviso da tutti coloro che lo vivono.

La giornata sarà suddivisa in una prima parte aperta al pubblico e alla quale sarà possibile partecipare gratuitamente (registrandosi qui: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-open-innovation-summit-2019-75008892617), e una seconda parte dedicata ad un pubblico limitato su invito.

Tutti i dettagli relativi all’evento e l’agenda dell’intera giornata si possono trovare sul sito ufficiale dell’OIS:

http://www.openinnovationsummit.org/

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

DelFin-Sviluppo di Ecosistemi Finanziari per la Promozione dell’Imprenditoria Sociale nelle Regioni Rurali

Il progetto interreg Central Europe Lo Sviluppo Di Ecosistemi Finanziari Per La Promozione Dell’imprenditoria Sociale Nelle Regioni Rurali è motivato dalle sfide sociali che le regioni rurali europee stanno affrontando, come la fuga di cervelli, la disoccupazione e l’invecchiamento della popolazione.

L’obiettivo principale del progetto è promuovere l’imprenditoria sociale nelle regioni rurali con particolari sfide di trasformazione per far avanzare l’innovazione economica e sociale. L’obiettivo specifico è migliorare i finanziamenti per le strutture di sostegno alle imprese per l’imprenditoria sociale e sviluppare ulteriormente strumenti finanziari e di finanziamento per le imprese sociali. Il progetto faciliterà il processo di cooperazione delle parti interessate regionali e locali nell’ecosistema finanziario per l’imprenditoria sociale in un ambiente rurale.

Le regioni rurali partecipanti lavoreranno insieme per migliorare i piani di finanziamento a sostegno dell’imprenditoria sociale. Il progetto faciliterà la cooperazione degli attori di quadrupla elica e svilupperà un sistema per la promozione dell’imprenditoria sociale nelle regioni rurali. Questo sarà anche testato in quattro azioni pilota. Inoltre, saranno organizzati otto seminari sullo sviluppo delle capacità incentrati sui comuni e sugli istituti finanziari per diffondere ulteriormente la conoscenza. Inoltre, le regioni partecipanti saranno dotate di piani d’azione per garantire la sostenibilità e l’integrazione dei risultati del progetto.

Il consorzio del progetto comprende otto partner di progetto provenienti da Germania, Ungheria, Croazia e Italia che lavorano per migliorare le condizioni nelle regioni rurali di Saalekreis (DE), Hajdú Bihar (HU), Duga Resa (CR) e aree rurali nella Regione Piemonte (IT ). Lavorano insieme per migliorare i finanziamenti per le strutture di sostegno alle imprese per l’imprenditoria sociale e per sviluppare ulteriormente strumenti finanziari e di finanziamento per le imprese sociali.

Il progetto consentirà un processo di apprendimento reciproco transnazionale di partner con esperienze diverse, ma sfide simili. Durante questo progetto i partner:

  • svilupperanno un sistema per la promozione dell’imprenditoria sociale nelle aree rurali;
  • implementeranno quattro progetti pilota per testare il sistema per la promozione dell’imprenditoria sociale;
  • attueranno otto seminari sullo sviluppo delle capacità, con particolare attenzione ai comuni e alle istituzioni finanziarie;
  • attueranno quattro piani d’azione per la promozione dell’imprenditoria sociale nelle regioni rurali per garantire la sostenibilità e l’integrazione dei risultati del progetto.

L’attuazione delle attività del progetto è prevista per il periodo dal 1 ° aprile 2019 al 30 marzo 2022, con un budget totale di 1,9 milioni di EUR finanziato da Interreg Central Europe nell’ambito del Fondo Europeo Di Sviluppo Regionale.

I partner in sintesi:

  • Banca di sviluppo della Sassonia-Anhalt e Centro di innovazione e tecnologia di Merseburg (DE);
  • Governo della contea di Hajdú-Bihar e IFKA Public Benefit Non-Profit Ltd. per lo sviluppo dell’industria (HU);
  • Città di Duga Resa e Brodoto (CR);
  • Fondazione Giacomo Brodolini e Finpiemonte (IT)

Per maggiori informazioni sul progetto:

www.interreg-central.eu/DelFin

http://www.facebook.com/interregdelfin

https://www.youtube.com/channel/UCmN1XD4QiAJgjF6ay-OyWQw

https://www.linkedin.com/company/14829774/

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

ROCK YOUR PROFILE!

«Rock your Profile ! – Come utilizzare LINKEDIN per costruire il proprio personal branding, trovare lavoro e farsi trovare dalle aziende »

Mercoledì 16 ottobre, il Centro Lavoro Torino organizza un seminario per far comprendere quanto la presenza sui social network professionali sia sempre più importante per farsi conoscere, costruire un network professionale, trovare lavoro e farsi trovare dalle aziende che ricercano personale.

Il seminario ti aiuterà a conoscere le principali funzioni di Linkedin: come creare un profilo, sviluppare e gestire il tuo network, rendere il tuo profilo maggiormente visibile ed interessante per chi sta ricercando nuovi collaboratori su Linkedin.

MERCOLEDI’ 16 OTTOBRE alle h. 15,30 presso OPEN INCET – Innovation Center – Piazza Teresa Noce, 17-  Torino.

Partecipazione libera fino ad esaurimento posti. Gli interessati devono mandare una mail di adesione all’indirizzo centrolavorotorino@comune.torino.it  , per assicurarsi la possibilità di rientrare nella disponibiltà numerica.

PROGRAMMA DEL SEMINARIO :

h.15.30 Registrazione Partecipanti

h.15.45- Introduzione al Seminario –  Centro Lavoro  Torino

h. 16.00 – «Rock your Profile ! » Alessandro Gallo Senior Account Executive – Linkedin

h.17.30 –  Q&A – Spazio alle vostre Domande ….

h. 18.00 – Chiusura Lavori

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

CLIMATHON-Cambia il clima, Cambia la montagna, Cambiamo il turismo

FGB è tra gli organizzatori del primo Hackathon interamente dedicato al cambiamento climatico e ad i suoi effetti in Valle d’Aosta. Climathon Courmayeur 2019 inizierà sabato 26 Ottobre alle 14.00 al Courmayeur Sport Center e durerà fino alle 13.00 di Domenica 27. Una maratona dalla durata di 24 ore composta da sessioni di lavoro intervallate da motivational speeches e presentazioni di esperti sul tema del climate change.

Un evento interamente gratuito che ha il duplice scopo di sensibilizzare i cittadini riguardo al tema della sostenibilità ambientale e li chiama ad agire sviluppando idee e soluzioni innovativi, in base alle loro conoscenze ed esperienze, con l’obiettivo di ridurre o contrastare il cambiamento climatico ed i suoi effetti sul territorio.

I partecipanti potranno lavorare su una delle tre sfide proposte:

  1. Turismo del futuro
  2. Turismo sicuro
  3. Courmayeur carbon neutrality

Per raggiungere soluzioni praticabili e concrete è importante che diversi aspetti della vita quotidiana vengano toccati, e quindi che diverse figure si incontrino e scambino le proprie conoscenze. Per questo motivo le iscrizioni sono aperte a tutti, indipendentemente dalle esperiente e competenze. Vorremmo vedere studenti, imprenditori, studiosi, operatori del turismo esperti e policy makers. I partecipanti possono iscriversi singolarmente o in gruppi già costituiti.

 

Le migliori idee avranno la possibilità di essere implementate sul territorio, oltre ad aggiudicarsi i premi messi a disposizione dagli sponsor: 3.000 euro al miglior team e 1.000 euro al secondo e terzo classificato. Tutti i partecipanti avranno diritto ad una serie di gadget e benefit, tra cui sconti per l’accesso a Skyway Monte Bianco e QC Terme Pré Saint Didier.


L’evento ha mobilitato diversi enti del territorio in partnership: Climathon Courmayeur 2019 è organizzato dal Comune di Courmayeur e Fondazione Giacomo Brodolini, in collaborazione con la Valle D’Aosta, CVA Trading SPA, Skyway Monte Bianco; col supporto di FAO Mountain Partnership, 
QC Terme Pré Saint Didier, Grivel, VDA Yoga e col supporto tecnico di ARPA Valle d’aosta, Fondazione Montagna Sicura e Pépinières d’entreprises Vallée d’Aoste. 

TwitterFacebookLinkedInGoogle+