Bulgini, Balzac e Tano Festa a Open Incet grazie al MEF

bulgini

Open Incet rende omaggio al territorio che lo ospita attraverso le opere di Alessandro Bulgini, tratte dal progetto “Decoro urbano in Barriera di Milano”, e si apre a una dimensione internazionale ospitando alcune tele di Alain Balzac.

Le opere sono un gentile prestito del Museo Ettore Fico  – MEF, con il quale Open Incet collaborerà per fornire nuovo impulso al quartiere Barriera di Milano a Torino.

Il polittico di Alessandro Bulgini è una composizione di 30 fotografie che riproducono e fanno rivivere l’opera dell’artista italiano, impegnato per mesi a tracciare sull’asfalto cerchi di gesso, riempendoli di linee e figure che, come mandala, hanno animato e restituito forme diverse ai marciapiedi del quartiere di Barriera di Milano.

Le tele di Alan Balzac (“Mane, Thecel, Phares”; “Rev, Trev, Crev”) trovano nuova interpretazione nella loro collocazione all’interno del Centro,  dove l’astrazione dei motivi pittorici rimanda ai nodi di una rete e alle sinapsi del cervello umano, come elementi di connessione e conoscenza proiettati nel futuro.

A completare il quadro, si inserisce l’opera di Tano Festa (1938-1988), Souvenir de Claude Monet, artista della scuola della pittura  gestuale e informale e protagonista della scuola pop romana, che accoglie con rigore formale le soluzioni new dada e si sofferma anche sui maestri della tradizione francese e italiana.

Il MEF si trova in via Cigna 114, e come Open Incet nasce da un vasto programma di riqualificazione di aree industriali dismesse. E’ un luogo per l’arte di respiro internazionale a misura di persona, che si propone come propulsore di processi di crescita culturale e di aggregazione sociale dove una ricca varietà di linguaggi creativi e artistici si lasciano scoprire, vivere, contaminare.

Per ulteriori informazioni riguardo il Museo Ettore Fico visita il sito  www.museofico.it

TwitterFacebookLinkedInGoogle+