CLIMATHON-Cambia il clima, Cambia la montagna, Cambiamo il turismo

FGB è tra gli organizzatori del primo Hackathon interamente dedicato al cambiamento climatico e ad i suoi effetti in Valle d’Aosta. Climathon Courmayeur 2019 inizierà sabato 26 Ottobre alle 14.00 al Courmayeur Sport Center e durerà fino alle 13.00 di Domenica 27. Una maratona dalla durata di 24 ore composta da sessioni di lavoro intervallate da motivational speeches e presentazioni di esperti sul tema del climate change.

Un evento interamente gratuito che ha il duplice scopo di sensibilizzare i cittadini riguardo al tema della sostenibilità ambientale e li chiama ad agire sviluppando idee e soluzioni innovativi, in base alle loro conoscenze ed esperienze, con l’obiettivo di ridurre o contrastare il cambiamento climatico ed i suoi effetti sul territorio.

I partecipanti potranno lavorare su una delle tre sfide proposte:

  1. Turismo del futuro
  2. Turismo sicuro
  3. Courmayeur carbon neutrality

Per raggiungere soluzioni praticabili e concrete è importante che diversi aspetti della vita quotidiana vengano toccati, e quindi che diverse figure si incontrino e scambino le proprie conoscenze. Per questo motivo le iscrizioni sono aperte a tutti, indipendentemente dalle esperiente e competenze. Vorremmo vedere studenti, imprenditori, studiosi, operatori del turismo esperti e policy makers. I partecipanti possono iscriversi singolarmente o in gruppi già costituiti.

 

Le migliori idee avranno la possibilità di essere implementate sul territorio, oltre ad aggiudicarsi i premi messi a disposizione dagli sponsor: 3.000 euro al miglior team e 1.000 euro al secondo e terzo classificato. Tutti i partecipanti avranno diritto ad una serie di gadget e benefit, tra cui sconti per l’accesso a Skyway Monte Bianco e QC Terme Pré Saint Didier.


L’evento ha mobilitato diversi enti del territorio in partnership: Climathon Courmayeur 2019 è organizzato dal Comune di Courmayeur e Fondazione Giacomo Brodolini, in collaborazione con la Valle D’Aosta, CVA Trading SPA, Skyway Monte Bianco; col supporto di FAO Mountain Partnership, 
QC Terme Pré Saint Didier, Grivel, VDA Yoga e col supporto tecnico di ARPA Valle d’aosta, Fondazione Montagna Sicura e Pépinières d’entreprises Vallée d’Aoste. 

TwitterFacebookLinkedInGoogle+