Open Incet si insedia nel Compendio Ex Incet: originariamente una fabbrica di cavi elettrici, oggi nelle sue due maniche ospita insieme a Open Incet (manica sud) anche Colla! (manica est) 

Le due realtà, ognuna con le proprie peculiarità, agiscono in sinergia per creare connessioni con ecosistemi nazionali e internazionali per l’innovazione sociale. 

La nostra storia

Fine del XIX secolo
Fabbrica di cavi elettrici

 

Un importante complesso industriale edificato a partire dall’ultimo decennio del XIX secolo quale sede della Società Anonima Ing. Virginio Tedeschi (fabbrica di cavi elettrici).

Nel secondo dopoguerra
Azienda Pirelli

 

Nel secondo dopoguerra l’Azienda venne assorbita dalla Pirelli, fino a quando l’attività non cessò nel 1968 a seguito del trasferimento nella nuova sede di Livorno Ferraris.

Fino al 2008
Completamente abbandonato

 

A seguito della dismissione dell'azienda automobilistica il sito rimase in una condizione di sostanziale abbandono fino al 2008.

Nel 2009
Rigenerazione dell'edificio

 

La riconversione del sito dall’originaria vocazione industriale è cominciata nel 2009.

L’area dell’ex Incet costituisce uno degli interventi più importanti e complessi del programma di rigenerazione urbana Urban Barriera, e prevede un ampio intervento di recupero dell’intero isolato compreso tra le vie Cigna, Banfo, Cervino e c.so Vigevano.

L’iniziativa rientra nel set di strategie e di strumenti elaborati dal programma Torino Social Innovation, e intende favorire l’insediamento di attività volte a generare e sviluppare idee innovative.

Nel 2015
Nasce Open Incet

 

Generato dall'intervento di riqualificazione dell’isolato ex INCET nell’ambito del programma Urban Barriera 2015, è oggi un centro di generazione di idee, di co-design di politiche pubbliche e di servizi per le nuove economie urbane.