OPENCARE: l’innovazione sociale digitale e il futuro della cura

Il Comune di Milano – Economia Urbana e Lavoro lancia la conferenza finale del progetto EU OPENCARE sull’innovazione sociale digitale e il futuro della cura.

Quali sono i nuovi modelli di cura nelle comunità e come si stanno affermando grazie alle tecnologie digitali? Quali condizioni – urbane, organizzative – possono facilitare la diffusione di sistemi di cura “aperti” e collaborativi? Qual è il ruolo dei nuovi attori della manifattura digitale nei processi di innovazione sociale e nell’ambito della cura? La conclusione del progetto europeo Opencare rappresenta l’occasione per discuterne con le comunità coinvolte sia a livello locale che internazionale, con i ricercatori interessati al tema, con esperti internazionali invitati e con i Policy maker.

La prima giornata (dalle 14:00 alle 19:00) vedrà al centro della discussione:

  • Internet di prossima generazione, innovazione sociale e partecipazione pubblica
  • Il rapporto fra Intelligenza collettiva e Innovazione sociale
  • Le città come piattaforme di innovazione aperta e il ruolo delle Amministrazioni locali

La seconda giornata (dalle 10:00 alle 17:30, con aperitivo finale) vedrà al centro della discussione:

  • Nuove economie urbane e Manifattura 4.0 come leva di innovazione inclusiva
  • La cura come sistema aperto e collaborativo
  • Economie della cura e innovazione
  • Ripensare la cura con le persone e per le persone: alcune esperienze

Nell’ambito della conferenza saranno presentati al pubblico i progetti selezionati dalla Call for solutions: Open innovation for community care. Scadenza per la candidatura posticipata al 16 ottobre 2017.

Per prenotare un posto alla conferenza clicca qui

Evento a cura di:

Comune di Milano e WeMake, con la collaborazione dei partner di Opencare

 

Partner:

Fondazione Giacomo Brodolini

Con il contributo di:

Milano Luiss Hub for Makers And Students; Avanzi – Sostenibilità per Azioni; Endeavor Italia; FabriQ, Cariplo Factory.

 

 

TwitterFacebookLinkedInGoogle+