Open Incet

Bike Tour Torino Living Lab #Campidoglio – Giovedì 6 luglio – ore 17.30

Giovedì 6 luglio – partenza da piazza Risorgimento alle 17.30 – un tour in bicicletta per scoprire Borgo Vecchio Campidoglio e le innovazioni di Torino Living Lab, il primo spazio urbano torinese dedicato all’innovazione e alla smart city.

Il tour toccherà nel suo percorso alcune delle sperimentazioni avviate nel quartiere, come Planet Smart Square (piazza Risorgimento) e gli Orti urbani gestiti dai cittadini attraverso un “patto di collaborazione” con la Città, Urban Pure Air Zone (la prima “zona d’aria pura” urbana della città, nel giardini Dispersi sul Fronte Russo), le speciali postazioni di parcheggio bici CycLock (piazza Rivoli), mente il progetto Cyclair sarà presente con alcune biciclette dotate di un dispositivo in grado di monitorare la qualità dell’aria e le polveri sottili del manto stradale. Punto di arrivo il Parco della Tesoriera, dove i trainer Laces offriranno una sessione di allenamento pensata per i partecipanti, grazie all’innovativo zaino multifunzione che trasforma ogni ambiente in un luogo perfetto dove allenarsi.

La visita al Borgo Vecchio – che con le sue case basse e il reticolo di stradine in acciottolato ha mantenuto inalterato l’aspetto di quartiere operaio di fine ‘800 – è organizzata in collaborazione con Laboratorio Campidoglio, un’iniziativa della Città di Torino che con il progetto europeo “Living Streets” punta a incentivare l’uso dello spazio pubblico nel quartiere Campidoglio di Torino.

La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria alla pagina eventbrite.

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

Torino Living Lab Bike Tour – Giovedì 1 giugno – ore 17.00

Torino-Living-Lab-01-06Giovedì 1 giugno, dalle 17.00 alle 19.30, è previsto un bike tour per sperimentare le soluzioni di Torino Living Lab.
Il ritrovo è previsto alle ore 17.00 in Piazza Risorgimento, dove Open Agorà presenterà agli sperimentatori NiuGo, la sua nuova App dedicata ai comportamenti dei cittadini in relazione alla mobilità sostenibile.

Il tour continuerà a pochi passi dalla Piazza, dove vi sarà un presidio informativo del progetto europeo Life Living Streets, partner la Città di Torino, con l’area di sperimentazione a Borgo Vecchio Campidoglio.

Successivamente, si passerà per c.so Svizzera e Piazza Rivoli, dove ci sarà la possibilità di conoscere le soluzioni innovative Pure Air Zone e Cyclock.

Il tour terminerà al Parco della Tesoriera, all’interno del quale Laces allestirà le proprie attrezzature per offrire una sessione gratuita di training dedicata agli amanti delle due ruote.

 

Per informazioni, contattate l’indirizzo info@openincet.it

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

IZMADE International Summer School in Turin (Italy)

Izmade ritorna con la prima edizione* dell’ International Summer School in Turin (Italy), dal 24 al 29 luglio 2017. Una settimana intensa in cui i partecipanti avranno l’opportunità di elaborare e produrre un set di forniture per un’organizzazione no profit. Il caso studio e il luogo di intervento saranno i “Bagni Pubblici di via Agliè”, ricovero e spazio di bagni pubblici per senzatetto, e il suo spazio esterno. La missione della Summer School sarà  rinnovare lo spazio per renderlo vivibile e usufruibile per attività di assistenza, di mensa e ricreative.
Il corso punta ad attirare studenti, laureati e non, professionisti, e in generale chiunque sia interessato in furniture design, interior design e amanti del making movement. Le attività di tutoraggio saranno fornite dai professionisti di Izmade ed un ospite speciale: Cristiana Felgueiras, artista, maker, content and video creator del canale YouTube GET HANDS DIRTY. In aggiunta, gli studenti avranno la possibilità di sperimentare metodologie e tecniche che consentiranno di lavorare creativamente con materiali di scarto e apprendere pratiche di co-design.
La lingua ufficiale della Summer School è l’inglese.
Ogni studente sarà equipaggiato di tutti gli strumenti e materiali necessari, e sarà seguito dallo staff di Izmade in ogni fase progettuale. Il corso avrà la durata di 75 ore totali, equivalenti a 3 crediti formativi.
Verrà fornito infine un costante supporto per esigenze logistiche, di mobilità, turistiche e consigli per il pernottamento.

* dopo sei edizioni organizzate dall’associazione no profit Izmo

Programma

Day 1 – Monday, July 24th

  • 9:30 – 10:30 – Izmade presentation
  • 10:30 – 11:00 – Case study presentation
  • 11:00 – 13:00 – Place/space visiting
  • 15:00 – 18:00 – Brain storming session

Day 2 – Tuesday, July 25th

  • 9:30 – 11:30 – Final brainstorming
  • 11:30 – 13:00 – GET HANDS DIRTY presentation
  • 15:00 – 16:00 – Students works presentation
  • 16:00 – 18:00 – Feedback from Izmade and Get Hands Dirty

Day 3 – Wednesday, July 26th

  • 9:30 – 13:00 – Final design and material purchasing
  • 9:30 – 13:00 – Safety instruction and using of the power tools
  • 13:00 – 18:00 – Construction of the furnitures / installation

Day 4 – Thursday, July 27th

  • 9:30 – 13:00 – Construction of the furnitures / installation
  • 13:00 – 18:00 – Construction of the furnitures / installation

Day 5 – Friday, July 28th

  • 9:30 – 13:00 – Construction of the furnitures / installation
  • 13:00 – 18:00 – Construction of the furnitures / installation
  • 20:30 – unknow – Summer school dinner

Day 6 – Saturday, July 29th

  • 9:30 – 13:00 – Construction of the furnitures / installation
  • 13:00 – 18:00 – Construction of the furnitures / installation
  • 18:00 – 18:30 – Conclusion and feedback
  • 18:30 – 21:00 – Opening party
TwitterFacebookLinkedInGoogle+

Salone Off 2017 a Open Incet

È stata presentata mercoledì 10 maggio ad Open Incet di via Cigna 96/17 a Torino la 14a edizione del Salone Off, che espande il programma del 30° Salone internazionale del libro in tutta la città di Torino e in 10 località dell’area metropolitana.

Sono intervenuti il Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, Massimo Bray, il Vice-Presidente Delegato Mario Montalcini, l’Assessora alla Cultura della Città di Torino Francesca Leon, il Direttore editoriale del Salone Nicola Lagioia, e il Vice-Direttore editoriale e curatore del programma del Salone Off, Marco Pautasso, che ha illustrato il ricco cartellone della manifestazione. Ha introdotto la Presidente della Circoscrizione 6 della Città di Torino, Carlotta Salerno.

Il Salone Off 2017, come l’ha definito l’Assessora Leon, è un vero «Salone parallelo», con oltre 500 eventi in tutte le otto Circoscrizioni di Torino e 10 Comuni della Città Metropolitana: incontri con l’autore, reading, concerti, dj set, spettacoli teatrali, presentazioni e dibattiti. Quasi tutto a ingresso gratuito. Da quest’anno il Salone al Lingotto chiude i battenti alle ore 20.00. E la festa si sposta immediatamente in tutta la città. In centro, in periferia, in luoghi aulici e luoghi insoliti, con un programma serale in compagnia di grandi artisti. Spazio anche alla solidarietà, con le letture e gli incontri organizzati in sei ospedali torinesi e il progetto Voltapagina in quattro Istituti carcerari del Piemonte.

Open Incet avrà il piacere di ospitare moltissimi eventi musicali a partire da mercoledì 17 alle ore 00.00, quando i 2manydjs apriranno le danze del Salone OFF. Fino a domenica 21 maggio si alterneranno numerosi concerti di artisti internazionali e nazionali, tra cui GoGo Penguin, Bombino, De prodocers, Gnu Quartet, nonchè un omaggio firmato dalla direzione artistica di Max Casacci, dedicato ai 50 anni del celebre album “Velvet Underground & Nico“.

Da non perdere anche la “Tangata all’alba per 5 lustri di Piazzolla“, che alle 06.30 di domenica 21 maggio, suggestionerà i presenti con due ore e mezza di maratona tanguera TO-BAIRES con Milonga di tango nuevo, TDJ set, ballo, performances, reading su Piazzolla, Borges e Ferrer, videoproiezioni, fotografie, special guests e la conduzione artistica al gusto di caffè da Monica Mantelli

 

Il programma completo degli appuntamenti che si terranno presso Open Incet è consultabile a questo link

Il programma completo della 30esima edizione del Salone Internazionale del Libro, nonchè il programma completo del Salone Off, è consultabile al sito: http://www.salonelibro.it/it/

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

Si è conclusa la prima edizione di “Open Innovation Summit”

Lo Staff di OIS 2017 ringrazia Speakers, Co-chair e Partecipanti che sono intervenuti nella prima edizione di Open Innovation Summit presso Open Incet.

Nel corso di OIS, più di 40 speakers ed esperti internazionali si sono confrontati con i rappresentanti delle istituzioni locali e internazionali in tema di open innovation e smart cities.

Oltre il rilevante interesse da parte dei molti visitatori giunti durante le sessioni pleanarie pubbliche, il Summit ha offerto la possibilità di costruire dei tavoli di lavoro su tematiche che vedono le città come motori di sviluppo e crescita inclusiva: tecnologie abilitanti, nuove skill e competenze, migrazioni, scienze, culture e creatività, piattaforme di incrocio domanda/offerta di imprenditorialità, hub di innovazione.

Alcuni numeri del summit: 2 giorni di lavoro, 16 ore di programma, più di 300 partecipanti da circa 12 paesi e 10 città (tra le quali: Washington, Boston, Barcellona), rappresentanti di diverse Istituzioni e Organizzazioni internazionali e nazionali, tra le quali Commissione Europea, Consiglio delle Regioni, World Bank e Fondo Monetario Internazionale.

Nel corso di OIS c’è stata inoltre la possibilità di conoscere e visitare i 450 mq di tech demonstrator, dove 22 imprese innovative e startup provenienti da tutta Italia, e dal progetto europeo Watify promosso dalla Commissione Europea, hanno presentato le soluzioni maggiormente all’avanguardia in tema di Smart City.

Tra le imprese partecipanti, 10 startup sono state selezionate tramite una Call for Solutions internazionale lanciata da Fondazione Brodolini.

Il premio finale della Call for Solutions, consistente in 5.000 euro e nell’accesso ad un periodo di accelerazione presso FabriQ Milano, è stato riservato dalla giuria alla giovane startup bolognese KRAP, la quale ha proposto innovativi sensori e strumenti di monitoraggio delle aree di parcheggio.

 

Nel ringraziare per la gradita e rilevante partecipazione, rimandiamo l’appuntamento ad OIS – Open Innovation Summit 2018.

 

 

Lo Staff di OIS.

 

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

Side event 03 aprile, Regione Piemonte: Report e Slide

Fondazione Giacomo Brodolini, Open Incet, e lo staff di OIS – OPEN INNOVATION SUMMIT 2017, ringraziano i numerosi partecipanti presenti al Side Event organizzato dalla Regione Piemonte il giorno 03 aprile presso Open Incet.

La rilevante e interessata partecipazione ha consentito un importante confronto in tema di innovazione sociale tra le regioni Piemonte, Sardegna e Lazio, gettando le basi per la costruzione di future interconnessioni relazionali sulle tematiche di sviluppo, crescita ed impatti sociali delle politiche regionali.

Nel corso dell’evento sono intervenuti:

Tiziana Ciampolini (SNODI/Caritas), Processi di generatività sociale tra territori e comunità in cambiamento
Giorgio Centurelli (Esperto nazionale Fondi Strutturali), Innovazione sociale e Fondi Strutturali
Stefania Fumagalli (Coordinamento Sviluppo Locale Coldiretti Torino), L’innovazione sociale nelle aree rurali
Mauro Soli (Consulente AT POR FSE Toscana – PWC e Fondazione Brodolini), La sfida della crescita inclusiva
Gianfranco Bordone, ADG FSE Regione Piemonte
Augusto Ferrari, Assessore Politiche Sociali, Regione Piemonte
Virginia Mura, Assessore Lavoro e Protezione Sociale, Regione Sardegna
Rita Visini, Assessore Politche Sociali, Regione Lazio

Data l’attenta e coinvolta partecipazione dei presenti, i relatori hanno reso disponibili le proprie slide, utilizzate nel corso della conferenza.

Slide 03 aprile:

Tiziana Ciampolini, S-Nodi, Osservatorio Caritas Torino: http://openincet.it/wp-content/uploads/2017/04/Processi_di_trasformazione_bottom_up.pdf

Stefania Fumagalli, Coldiretti Torino: http://openincet.it/wp-content/uploads/2017/04/3aprile17.pptx

Mauro Soli, Consulente AT POR FSE Toscana – PWC e Fondazione Brodolini: http://openincet.it/wp-content/uploads/2017/04/crescita-inclusiva-def.pptx

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

SOCIAL INNOVATION FOR SOCIAL INCLUSION

Nell’ambito di OIS2017, Regione Piemonte e Open Incet organizzano un momento di confronto sul tema dell’innovazione sociale e delle politiche che la possono promuovere e sostenere.

Regione Piemonte ha dato avvio – attraverso un tavolo di lavoro che coinvolge gli Assessorati alle Politiche Sociali, al Lavoro e Istruzione, allo Sviluppo e Innovazione, alle Politiche giovanili e Migrazioni – ad una strategia regionale per l’innovazione sociale che sarà in questa occasione presentata e discussa.

L’Assessore alle Politiche Sociali della Regione Piemonte Augusto Ferrari si confronterà con le colleghe ospiti Assessori al Welfare della Regione Lazio Rita Visini e della Regione Sardegna Virginia Mura.

 

Agenda:

Ore 14.00: registrazioni

Ore 14.15-14.30: Introduzione
Michelangelo Belletti (Open Incet), Modelli e processi di innovazione sociale

Ore 14.30-15.30: Interventi
Tiziana Ciampolini (SNODI/Caritas), Processi di generatività sociale tra territori e comunità in cambiamento
Giorgio Centurelli (Esperto nazionale Fondi Strutturali), Innovazione sociale e Fondi Strutturali
Stefania Fumagalli (Coordinamento Sviluppo Locale Coldiretti Torino), L’innovazione sociale nelle aree rurali
Mauro Soli (Consulente AT POR FSE Toscana – PWC e Fondazione Brodolini), La sfida della crescita inclusiva

Ore 15.30-15.45: La strategia regionale per l’innovazione sociale
Gianfranco Bordone, ADG FSE Regione Piemonte

Ore 15.45-17.00: Tavola rotonda
Augusto Ferrari, Assessore Politiche Sociali, Regione Piemonte
Virginia Mura, Assessore Lavoro e Protezione Sociale, Regione Sardegna
Rita Visini, Assessore Politche Sociali, Regione Lazio

Modera: Marco Riva, Open Incet

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

OIS 2017 – OPEN INNOVATION SUMMIT

Le smart cities si incontrano ad Open Incet per discutere di innovazione e crescita inclusiva.

Il 6 aprile a partire dalle 9.00, Claudio De Vincenti, Ministro per la coesione territoriale e il Sud e Paola Pisano Assessora all’Innovazione del Comune di Torino apriranno i lavori dell’Open Innovation Summit (OIS) che per due giorni vedrà susseguirsi, negli spazi di Open Incet il Centro di Open Innovation della Città di Torino, in via Cigna 96/17 un ricco calendario di appuntamenti per raccontare il meglio dell’innovazione urbana internazionale.

Al centro di OIS saranno le città e la loro capacità di innovare, prosperare e distribuire i benefici della crescita tra i suoi abitanti. Parteciperanno al Summit: rappresentanti istituzionali, città, broker  dell’innovazione, imprese e organizzazioni della società civile per condividere pratiche di successo, modelli, idee. OIS ha scelto Torino come sede perché è una città simbolo dell’innovazione italiana, seconda classificata in Europa tra le ICapital dopo Amsterdam e prima di Parigi, dando prova di saper sviluppare e mettere in atto una strategia post-industriale per rimanere competitiva sulla scena internazionale.

Il 6 aprile i lavori si apriranno con una conferenza aperta alla città in cui esperti internazionali si alterneranno per fornire una panoramica delle condizioni che le città devono creare per sostenere l’innovazione e creare l’humus per la crescita economica.

Nel pomeriggio verrà inaugurato il Dimostratore Tecnologico: un contenitore/vetrina dove sarà possibile vedere soluzioni tecnologiche in risposta alle grandi sfide dell’innovazione sociale e dello sviluppo urbano  e conoscere le imprese che le propongono. Le imprese sono state selezionate attraverso un concorso di idee lanciato attraverso la piattaforma EU Global Innovation Exchange, gestita dalla Fondazione Giacomo Brodolini e frutto di una partnership con USAID.

Il pomeriggio del 6 aprile e per tutta la giornata del 7, 80 ospiti selezionati parteciperanno ai Dialogue, uno spazio di confronto su sei temi chiave per lo sviluppo urbano: centri per l’innovazione aperta, nuove tecnologie, migrazioni, piattaforme per lo sviluppo imprenditoriale, capitale umano, competenze e formazione, scienza, cultura e creatività.

Il Summit in numeri:

2 Giorni, 16 ore di programma, più di 200 partecipanti da circa 12 paesi e 10 città (tra le quali Washington, Boston, Barcellona, Ankara), Istituzioni internazionali (tra le quali: la Commissione Europea, il Consiglio delle Regioni, la World Bank e il Fondo Monetario Internazionale), 400mq di dimostratore tecnologico.

Il Summit è organizzato da Open Incet in collaborazione con la Fondazione Giacomo Brodolini e i partner del Centro, Forcoop, Confcooperative Torino, Conform, Italia Camp, Soluzioni Turistiche Integrate, con il sostegno di Compagnia di San Paolo. Il Summit ha ottenuto il Patrocinio della Città di Torino, della Regione Piemonte e del Dipartimento delle Politiche Europee.

Maggiori informazioni al sito: http://www.openinnovationsummit.org/

TwitterFacebookLinkedInGoogle+