Open innovation summit

Si è conclusa la prima edizione di “Open Innovation Summit”

Lo Staff di OIS 2017 ringrazia Speakers, Co-chair e Partecipanti che sono intervenuti nella prima edizione di Open Innovation Summit presso Open Incet.

Nel corso di OIS, più di 40 speakers ed esperti internazionali si sono confrontati con i rappresentanti delle istituzioni locali e internazionali in tema di open innovation e smart cities.

Oltre il rilevante interesse da parte dei molti visitatori giunti durante le sessioni pleanarie pubbliche, il Summit ha offerto la possibilità di costruire dei tavoli di lavoro su tematiche che vedono le città come motori di sviluppo e crescita inclusiva: tecnologie abilitanti, nuove skill e competenze, migrazioni, scienze, culture e creatività, piattaforme di incrocio domanda/offerta di imprenditorialità, hub di innovazione.

Alcuni numeri del summit: 2 giorni di lavoro, 16 ore di programma, più di 300 partecipanti da circa 12 paesi e 10 città (tra le quali: Washington, Boston, Barcellona), rappresentanti di diverse Istituzioni e Organizzazioni internazionali e nazionali, tra le quali Commissione Europea, Consiglio delle Regioni, World Bank e Fondo Monetario Internazionale.

Nel corso di OIS c’è stata inoltre la possibilità di conoscere e visitare i 450 mq di tech demonstrator, dove 22 imprese innovative e startup provenienti da tutta Italia, e dal progetto europeo Watify promosso dalla Commissione Europea, hanno presentato le soluzioni maggiormente all’avanguardia in tema di Smart City.

Tra le imprese partecipanti, 10 startup sono state selezionate tramite una Call for Solutions internazionale lanciata da Fondazione Brodolini.

Il premio finale della Call for Solutions, consistente in 5.000 euro e nell’accesso ad un periodo di accelerazione presso FabriQ Milano, è stato riservato dalla giuria alla giovane startup bolognese KRAP, la quale ha proposto innovativi sensori e strumenti di monitoraggio delle aree di parcheggio.

 

Nel ringraziare per la gradita e rilevante partecipazione, rimandiamo l’appuntamento ad OIS – Open Innovation Summit 2018.

 

 

Lo Staff di OIS.

 

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

Side event 03 aprile, Regione Piemonte: Report e Slide

Fondazione Giacomo Brodolini, Open Incet, e lo staff di OIS – OPEN INNOVATION SUMMIT 2017, ringraziano i numerosi partecipanti presenti al Side Event organizzato dalla Regione Piemonte il giorno 03 aprile presso Open Incet.

La rilevante e interessata partecipazione ha consentito un importante confronto in tema di innovazione sociale tra le regioni Piemonte, Sardegna e Lazio, gettando le basi per la costruzione di future interconnessioni relazionali sulle tematiche di sviluppo, crescita ed impatti sociali delle politiche regionali.

Nel corso dell’evento sono intervenuti:

Tiziana Ciampolini (SNODI/Caritas), Processi di generatività sociale tra territori e comunità in cambiamento
Giorgio Centurelli (Esperto nazionale Fondi Strutturali), Innovazione sociale e Fondi Strutturali
Stefania Fumagalli (Coordinamento Sviluppo Locale Coldiretti Torino), L’innovazione sociale nelle aree rurali
Mauro Soli (Consulente AT POR FSE Toscana – PWC e Fondazione Brodolini), La sfida della crescita inclusiva
Gianfranco Bordone, ADG FSE Regione Piemonte
Augusto Ferrari, Assessore Politiche Sociali, Regione Piemonte
Virginia Mura, Assessore Lavoro e Protezione Sociale, Regione Sardegna
Rita Visini, Assessore Politche Sociali, Regione Lazio

Data l’attenta e coinvolta partecipazione dei presenti, i relatori hanno reso disponibili le proprie slide, utilizzate nel corso della conferenza.

Slide 03 aprile:

Tiziana Ciampolini, S-Nodi, Osservatorio Caritas Torino: http://openincet.it/wp-content/uploads/2017/04/Processi_di_trasformazione_bottom_up.pdf

Stefania Fumagalli, Coldiretti Torino: http://openincet.it/wp-content/uploads/2017/04/3aprile17.pptx

Mauro Soli, Consulente AT POR FSE Toscana – PWC e Fondazione Brodolini: http://openincet.it/wp-content/uploads/2017/04/crescita-inclusiva-def.pptx

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

SOCIAL INNOVATION FOR SOCIAL INCLUSION

Nell’ambito di OIS2017, Regione Piemonte e Open Incet organizzano un momento di confronto sul tema dell’innovazione sociale e delle politiche che la possono promuovere e sostenere.

Regione Piemonte ha dato avvio – attraverso un tavolo di lavoro che coinvolge gli Assessorati alle Politiche Sociali, al Lavoro e Istruzione, allo Sviluppo e Innovazione, alle Politiche giovanili e Migrazioni – ad una strategia regionale per l’innovazione sociale che sarà in questa occasione presentata e discussa.

L’Assessore alle Politiche Sociali della Regione Piemonte Augusto Ferrari si confronterà con le colleghe ospiti Assessori al Welfare della Regione Lazio Rita Visini e della Regione Sardegna Virginia Mura.

 

Agenda:

Ore 14.00: registrazioni

Ore 14.15-14.30: Introduzione
Michelangelo Belletti (Open Incet), Modelli e processi di innovazione sociale

Ore 14.30-15.30: Interventi
Tiziana Ciampolini (SNODI/Caritas), Processi di generatività sociale tra territori e comunità in cambiamento
Giorgio Centurelli (Esperto nazionale Fondi Strutturali), Innovazione sociale e Fondi Strutturali
Stefania Fumagalli (Coordinamento Sviluppo Locale Coldiretti Torino), L’innovazione sociale nelle aree rurali
Mauro Soli (Consulente AT POR FSE Toscana – PWC e Fondazione Brodolini), La sfida della crescita inclusiva

Ore 15.30-15.45: La strategia regionale per l’innovazione sociale
Gianfranco Bordone, ADG FSE Regione Piemonte

Ore 15.45-17.00: Tavola rotonda
Augusto Ferrari, Assessore Politiche Sociali, Regione Piemonte
Virginia Mura, Assessore Lavoro e Protezione Sociale, Regione Sardegna
Rita Visini, Assessore Politche Sociali, Regione Lazio

Modera: Marco Riva, Open Incet

TwitterFacebookLinkedInGoogle+

OIS 2017 – OPEN INNOVATION SUMMIT

Le smart cities si incontrano ad Open Incet per discutere di innovazione e crescita inclusiva.

Il 6 aprile a partire dalle 9.00, Claudio De Vincenti, Ministro per la coesione territoriale e il Sud e Paola Pisano Assessora all’Innovazione del Comune di Torino apriranno i lavori dell’Open Innovation Summit (OIS) che per due giorni vedrà susseguirsi, negli spazi di Open Incet il Centro di Open Innovation della Città di Torino, in via Cigna 96/17 un ricco calendario di appuntamenti per raccontare il meglio dell’innovazione urbana internazionale.

Al centro di OIS saranno le città e la loro capacità di innovare, prosperare e distribuire i benefici della crescita tra i suoi abitanti. Parteciperanno al Summit: rappresentanti istituzionali, città, broker  dell’innovazione, imprese e organizzazioni della società civile per condividere pratiche di successo, modelli, idee. OIS ha scelto Torino come sede perché è una città simbolo dell’innovazione italiana, seconda classificata in Europa tra le ICapital dopo Amsterdam e prima di Parigi, dando prova di saper sviluppare e mettere in atto una strategia post-industriale per rimanere competitiva sulla scena internazionale.

Il 6 aprile i lavori si apriranno con una conferenza aperta alla città in cui esperti internazionali si alterneranno per fornire una panoramica delle condizioni che le città devono creare per sostenere l’innovazione e creare l’humus per la crescita economica.

Nel pomeriggio verrà inaugurato il Dimostratore Tecnologico: un contenitore/vetrina dove sarà possibile vedere soluzioni tecnologiche in risposta alle grandi sfide dell’innovazione sociale e dello sviluppo urbano  e conoscere le imprese che le propongono. Le imprese sono state selezionate attraverso un concorso di idee lanciato attraverso la piattaforma EU Global Innovation Exchange, gestita dalla Fondazione Giacomo Brodolini e frutto di una partnership con USAID.

Il pomeriggio del 6 aprile e per tutta la giornata del 7, 80 ospiti selezionati parteciperanno ai Dialogue, uno spazio di confronto su sei temi chiave per lo sviluppo urbano: centri per l’innovazione aperta, nuove tecnologie, migrazioni, piattaforme per lo sviluppo imprenditoriale, capitale umano, competenze e formazione, scienza, cultura e creatività.

Il Summit in numeri:

2 Giorni, 16 ore di programma, più di 200 partecipanti da circa 12 paesi e 10 città (tra le quali Washington, Boston, Barcellona, Ankara), Istituzioni internazionali (tra le quali: la Commissione Europea, il Consiglio delle Regioni, la World Bank e il Fondo Monetario Internazionale), 400mq di dimostratore tecnologico.

Il Summit è organizzato da Open Incet in collaborazione con la Fondazione Giacomo Brodolini e i partner del Centro, Forcoop, Confcooperative Torino, Conform, Italia Camp, Soluzioni Turistiche Integrate, con il sostegno di Compagnia di San Paolo. Il Summit ha ottenuto il Patrocinio della Città di Torino, della Regione Piemonte e del Dipartimento delle Politiche Europee.

Maggiori informazioni al sito: http://www.openinnovationsummit.org/

TwitterFacebookLinkedInGoogle+